Diritto e Tecnologia, gli eventi segnalati da Dimt [Mappa]

Vi segnaliamo gli eventi e le date di maggiore rilievo dei prossimi giorni in materia di diritto, mercato e nuove tecnologie. Mercoledì 18 dicembre la libreria Medichini di piazzale Clodio, a Roma, ospiterà il convegno "Mediazione obblgatoria: aspetti applicativi al processo dinanzi al giudice di pace". Il giorno successivo è presso l'Università Sapienza di Roma che avrà luogo l'incontro "Le leggi della robotica". La base di partenza della discussione sarà "The Laws of Robots, Crimes, Contracts and Torts", opera di Ugo Pagallo dell’Università di Torino pubblicata quest'anno. Un focus sarà dedicato alla riflessione su come la progettazione, la costruzione e l'uso della tecnologia robotica possano influenzare gli attuali sistemi giuridici, in particolare i concetti di responsabilità nell'ambito del diritto penale, le tematiche di obbligo contrattuale e illecito. Distinguendo tra il comportamento dei robot come strumenti di interazione umana e i robot come agenti in campo giuridico, i giuristi dovranno affrontare una nuova generazione di "casi difficili": vengono investite in modo prevalente le questioni di immunità nel diritto penale (si pensi, ad esempio, all'impiego di soldati robot in caso di guerra), quelle di responsabilità personale per alcuni robot nei contratti (ad esempio i robot-commercianti), per non parlare delle clausole di responsabilità oggettiva e di responsabilità basata sulla negligenza in caso di obbligazioni extracontrattuali. L'autore interverrà all'iniziativa. Il 20 dicembre a Pisa, in occasione dell'inaugurazione della sala "Dall'aritmometro al Pc" presso il museo degli Strumenti per il calcolo, si terrà la giornata di studi "Divulgazione, didattica e studio dell'informatica". HMR_20131220-InaugAritPC   image005Scadono infine domani i termini del Call for papers relativo a Central European Judges under the EU Influence: The Transformative Power of Europe Revisited on the 10th Anniversary of the Enlargement, conferenza prevista per il  12 e 13 maggio 2014 presso lo European University Institute di Firenze. Organizzato da European University Institute, Centre for Judicial Cooperation, College of Europe e Department of European Legal Studies, l'appuntamento ha come obiettivo esaminare criticamente l'influenza che l'appartenenza all'Unione europea ha avuto sul pensiero giudiziario, sul metodo e sulle istituzioni nei nuovi stati membri dell'Europa centrale e orientale. Consultando i testi che hanno al centro la trattazione in materia di tribunali e giudici in Europa centrale e orientale al momento dell'allargamento dell'UE tra il 2004 e il 2007, si acquisisce infatti un sentimento misto, dove l'ottimismo istituzionale di chi entrava nell'Unione contrastava con i toni piuttosto scettici espressi in alcuni testi accademici, soprattutto in merito all'impostazione dei giudici dei paesi post-coumunisti. Ora sembra maturo il tempo dell'analisi sui punti critici emersi in quell'importante passaggio istituzionale continentale. [Per saperne di più] Qui sotto la mappa con gli appuntamenti delle prossime settimane, clicca sui puntatori per le informazioni. 14 dicembre 2013