Lazio, bando per medici non obiettori. L'intervento del Prof. Alberto Gambino

"Bisogna riflettere sulle ragioni che animano i medici pro vita

Il Professore Alberto Gambino, prorettore dell'Università europea di Roma e presidente dell'associazione "Scienza e Vita" insorge contro la sperimentazione del San Camillo, "non solo dal punto di vista giuridico".

Quali sono le sue perplessità?

"Al di là dell'incostituzionalità nel non garantire l'obiezione di coscienza ai due ginecologi, si lede anche la loro dignità. E comunque chi può escludere un cambio della loro posizione una volta assunti?Anche chi pratica aborti può modificare la sua idea".

L'orientamento del San Camillo nasce dall'esigenza di fronteggiare il dilagare di obiettori di coscienza. Mentre va garantita l'applicazione della legge 194.

"Guardi, dobbiamo ribaltare la questione: occorre una riflessione collettiva sul perché tanti medici oppongono all'aborto"

 (La Stampa 23 febbraio 2017 pag. 14 a firma GRA.LON.) 

L'intervista al Prof. Alberto Gambino sul Tg1 nei servizi di Manuela Lucchini e Ignazio Ingrao (edizione Tg1 ore 13.30 del 23 febbraio 2017)

 "Medici non obiettori", l'intervista del Tg5 al Prof. Alberto Gambino 

lntervista del Prof. Alberto Gambino su Zapping Radio 1 (24 febbraio 2017)

L'intervento del Prof. Alberto Gambino su Radio anch'io (00:14:35)

 

 

 

23 febbraio 2017