Stati generali dell'Innovazione rinnova vertici e iniziative

Fulvio Ananasso, Sergio Farruggia, Paolo Russo e Altheo Valentini eletti al vertice di Stati Generali dell’Innovazione, Associazione (“moltiplicatrice di Innovazione”) sempre più presente e attiva in tutte le principali tematiche della Società della Trasformazione Digitale.

Stati Generali dell’Innovazione (SGI) è una Associazione apolitica no profit fondata nel 2011 allo scopo di agevolare una prospettiva condivisa per le politiche dell’innovazione in Italia, con l’obiettivo di:

  • costruire un riferimento per chiunque sia impegnato sul fronte dell’innovazione, onde favorire la sinergia delle varie iniziative
  • definire un percorso per organizzare “dal basso” e sul territorio politiche per l’innovazione, attraverso l’utilizzo di e-collaboration, incontri tematici, seminari, …
  • elaborare, aggiornare e promuovere un programma per l’innovazione nel governo dell’Italia -- e in prospettiva su scala internazionale.

Il 12 dicembre u.s. si sono concluse le operazioni di voto dell’Assemblea Straordinaria di Stati Generali dell’Innovazione, aperta il 7 dicembre sulla piattaforma online SGI dedicata. I Soci dell’Associazione sono stati invitati a esprimersi circa la nuova linea di sviluppo (“project-based”) e rinnovare le cariche Sociali dell’Associazione, onde dare nuova linfa e stimolo alle numerose attività ed iniziative a seguire la presidenza di Flavia Marzano (Assessora a Roma Semplice nella Giunta Raggi) e i periodi di “reggenza” di Giuseppe Iacono (suo attuale Capo della Segreteria Tecnica) e Ugo Bonelli.

La modalità di partecipazione online (utilizzata già in varie Assemblee dell’Associazione, sulla base di token individuali anonimi generati casualmente e procedure di sicurezza in continuo miglioramento allo scopo di prevenire possibili minacce) rende Stati Generali dell’Innovazione piuttosto “innovativa” rispetto ad altre realtà che tuttora non ne sfruttano il potenziale, permettendo la partecipazione attiva e in continuo aumento dei Soci sparsi su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico, l’Associazione è ben presente ed attiva in tutte le principali tematiche della Società della Trasformazione Digitale.

In particolare, nel presidio dei temi relativi all’Etica e Responsabilità Sociale - di Impresa (CSR) e di tutti gli stakeholder - nell’Innovazione, con specifico riguardo ai temi legati alle prospettive di sviluppo culturale e professionale nell’Economia di Internet – ad es. nuovi “lavori digitali”.

Nel presidio di tavoli e iniziative rilevanti per l'innovazione dei processi e lo sviluppo responsabile della collettività, quali ad esempio l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Open Government Partnership (OGP), Internet Governance Forum (IGF), Agenda Tevere, Forum Innovazione di Roma Capitale, User Forum Nazionale del Programma Copernicus,  gruppi di lavoro UNINFO per nuovi profili professionali nel settore della Geographic Information / geomatica (Geographic Information Manager, Geographic Knowledge Enabler) e supporto ad attività di creazione delle relative competenze (Open Geo Data School), …

Nel supporto ad attività di divulgazione della cultura del digitale e dell'innovazione nelle scuole -- creazione della rete SIDERA (Scuola, Innovazione, Digitale, Esperienza / Educazione, Rete, Ascolto), creazione del repository RED (Risorse Educative Digitali) del Patrimonio Culturale per la Digital Cultural Heritage (DiCultHer) Arts & Humanities School, supporto a progetti di Alternanza Scuola-Lavoro, supporto alla progettazione del PON MIUR Patrimonio Culturale, Social Hackathon (V. ad es. #SHU2017, Foligno 19-22 ottobre 2017), …

Sul versante della comunicazione, nei patrocinî e partecipazioni a Congressi ed Eventi -- ASITA, AM/FM GIS Italia, CNR, EthosIT, Internet Governance Forum Italia, Salone della Corporate Social Responsibility (CSR), Sapienza, … associati alla pubblicazione di contributi e articoli su newsletter e riviste tecniche -- Agenda Digitale, Aracne, Corriere delle Comunicazioni, Diritto Mercato e Tecnologia, Forum PA, TechEconomy, ...

Con l’estendersi della presenza territoriale dei Soci SGI (Liguria, Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sardegna), la sede principale di Roma è stata affiancata da una secondaria (Piemonte), con l’intento di iniziare un processo aggregativo di altri nuclei di Soci in sedi aggiuntive nel Centro-Nord, Sud e Isole, anche (co)organizzando eventi itineranti.

La dimensione sovranazionale dell’Economia Digitale spinge alla ricerca di “massa critica” e alleanze / accordi di collaborazione con stakeholder nazionali ed internazionali -- uno dei principali obiettivi strategici del prossimo anno.

Relativamente al Programma di Lavoro 2018, un estremamente significativo numero di Soci si sono impegnati a coordinare (o collaborare a) 19 linee di azione (tra aree ed attività specifiche), elencate di seguito.

  1. Agenda Tevere
  2. Animazione Concorso “Crowddreaming 2018”
  3. Area Ambiente
  4. Comunicazione, Promozione e Relazioni Internazionali
  5. Comunicazione Social di SGI
  6. Coordinamento Innovazione negli Enti Locali
  7. Coordinamento Innovazione nella Scuola
  8. Etica e Innovazione
  9. Fundraising e Partecipazione a Progetti Finanziati
  10. Gestione Rapporti con “Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School” (DiCultHer)
  11. Iniziative di Sviluppo Sostenibile
  12. Partecipazione a “Open Government Forum”
  13. Presidio del settore Reti e Servizi a Banda Ultra Larga (BUL, NGN-5G)
  14. Promozione, Comprensione e Consapevolezza del Paradigma ‘Società Spazialmente Abilitata’ (Spatially Enabled Society)
  15. Promozione e Sviluppo della Sezione Territoriale “SGI Piemonte”
  16. Redazione web
  17. RED (Risorse Educative Digitali)
  18. Sinergie Inter-Associative
  19. Trasformazione Status dell’Associazione e passaggio a Gestione Digitale

I 12 Responsabili dei 19 progetti costituiscono il Comitato di Coordinamento SGI, cui viene delegata la guida strategico-operativa delle 19 linee di azione, come inizio di un percorso sperimentale di conferimento delle “operazioni” il più possibile nelle mani dell’Assemblea “digitale”. Il Comitato di Coordinamento affiancherà il nuovo Consiglio Direttivo, opportunamente snellito per poter svolgere in maniera più efficiente i compiti esecutivi richiesti dalla normativa per l’amministrazione dell’Associazione in quanto soggetto giuridico. In questo modo il Comitato di Coordinamento potrà agire in maniera più agile e senza eccessivi vincoli burocratici – secondo una logica da “organizzazione aziendale” -, mentre il Consiglio Direttivo procederà poi a gestire gli eventuali atti formali richiesti per l’attuazione delle linee di azione operativa, fatte salve le prerogative di rappresentanza e il ruolo di indirizzo strategico del Presidente a termini di legge.

Gli eletti alle varie cariche sono risultati:

Consiglio Direttivo di Stati Generali dell’Innovazione

  • Presidente: Fulvio Ananasso
  • Vice Presidente: Sergio Farruggia
  • Segretario Generale: Paolo Russo
  • Tesoriere: Altheo Valentini

Comitato di Coordinamento di Stati Generali dell’Innovazione

  1. Fulvio Ananasso
  2. Ugo Bonelli
  3. Marco Calvo
  4. Sergio Farruggia
  5. Marco Fratoddi
  6. Myriam Ines Giangiacomo
  7. Giovanni Piscolla
  8. Morena Ragone
  9. Paolo Russo
  10. Nicoletta Staccioli
  11. Daniele Tumietto
  12. Altheo Valentini

Una delle prime iniziative del 2018 consisterà nel collaborare con l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) nella preparazione di una “Carta di Intenti per lo Sviluppo Sostenibile” (da sottoporre alle Forze Politiche in vista delle Elezioni di primavera), sulla scorta dell’esperienza unica ed entusiasmante di Stati Generali dell’Innovazione nelle Elezioni Politiche e Regionali del 2013, quando una analoga iniziativa focalizzata sull’Innovazione (Carta di Intenti per l’Innovazione dell’Italia) raccolse oltre 100 adesioni di altrettanti candidati, che si impegnarono una volta eletti a fare in modo che le (10+1) priorità indicate nella Carta fossero tenute nella debita considerazione, e attraverso un organismo volontario di vigilanza e lobbying istituzionale (la “Consulta Permanente dell’Innovazione” di Stati Generali dell’Innovazione) contribuì alla costituzione nel 2014 dell’Intergruppo parlamentare per l'innovazione tecnologica.

Stati Generali dell’Innovazione, oltre a replicare la citata iniziativa focalizzata sull’Innovazione, metterà al servizio di ASviS l’esperienza e competenze acquisite, onde sfruttare sinergie e convergenze allo scopo di porre le premesse per la costituzione nella prossima legislatura di un “Intergruppo Parlamentale per lo Sviluppo Sostenibile”, con molteplici aree di sovrapposizione con gli obiettivi e iniziative dell’Intergruppo parlamentare per l'innovazione tecnologica, e più in generale con quelli di Stati Generali dell’Innovazione.

Perché partecipare è meglio che presenziare” 

Fulvio Ananasso

Presidente, Stati Generali dell’Innovazione