A Napoli la presentazione del piano di formazione Autorità/Corecom. Tutela dei diritti e promozione del pluralismo: il ruolo dei comitati regionali

Quali competenze, quali percorsi nuovi da avviare per una più attenta tutela dei diritti del cittadino. Diritti in rete, protezione dei dati personali, libertà di espressione, pluralismo, comunicazione, media digitali. Il ruolo strategico dell'Agcom anche grazie ai Corecom distribuiti sul territorio nazionale per lo svolgimento di compiti sempre più delicati e capillari.

Questi i temi al centro del convegno che si è svolto lunedì 10 dicembre organizzato dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni presso l'Auditorium della Regione Campania, al Centro Direzionale, isola C3, a Napoli, nell'ambito delle manifestazioni per il Ventennale Agcom.

Il dibattito è stato aperto da esponenti istituzionali, del mondo forense e del giornalismo: Angelo Marcello Cardani, Presidente Agcom; Vincenzo De Luca, Presidente Regione Campania; Rosa D'Amelio, Presidente Consiglio Regionale della Campania; Alessandro Fucito, Presidente Consiglio Comunale di Napoli; Ottavio Lucarelli, Presidente Ordine dei Giornalisti della Campania; Domenico Falco, Presidente Corecom Campania. Interverranno il Commissario Mario Morcellini; il Segretario Generale dell’Agcom, Riccardo Capecchi e Ivana Nasti, Direttore del Servizio Ispettivo, Registro e Corecom dell’Agcom.

Ad animare la tavola rotonda ci sono stati Alberto Gambino, Prorettore Università Europea di Roma - Direttore scientifico della rivista Diritto Mercato Tecnologia; Salvatore Sica, Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato presso l’Università degli Studi di Salerno - Presidente della Scuola Superiore dell'Avvocatura e i Commissari Agcom, Antonio Nicita e Francesco Posteraro. Il dibattito è stato moderato dal Commissario Mario Morcellini e concluso da Filippo Lucci, coordinatore dei Presidenti Corecom.