Innovazione nelle start-up culturali e creative: il Master all'Università di Camerino

L’Università di Camerino mette in campo la seconda edizione dell’offerta formativa altamente professionalizzante volta al rilancio e allo sviluppo dei territori dell’entroterra appenninico. L’anno Accademico 2019-2020 si apre con la seconda edizione del Master Universitario di I livello MANAGER DEI PROCESSI INNOVATIVI PER LE START-UP CULTURALI E CREATIVE. I risultati positivi dell’edizione dell’anno scorso, consentono di affermare che il progetto ampio ma mirato, ambizioso e concreto che punta a far ripartire lo sviluppo imprenditoriale delle zone montane delle Marche colpite dal sisma. L’iniziativa è frutto dell’impegno sinergico di Università di Camerino, Comune di Amandola e Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

 

Anche quest’anno, l’iscrizione al Master è gratuita in quanto interamente sostenuta proprio dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. Inoltre, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale di Amandola, i corsisti potranno usufruire di convenzioni molto vantaggiose sia per il vitto sia per l’alloggio, per tutta la durata del master.

 

L’obiettivo – spiega il direttore del master, prof. Francesco Casale - è quello di stimolare la nascita di nuove start up nate dall’unione tra giovani disoccupati con conoscenze elevate (economia, ingegneria, architettura, biologia, ecc..) e imprese esistenti e dotate do elevato know-how nei settori culturali e creativi del turismo dello spettacolo e delle produzioni tipiche e d’eccellenza, al fine di creare PMI che possano resistere sul mercato e che siano orientati allo sviluppo intelligente, sostenibile e solidale.


Il progetto universitario si compone, oltre che del master "Manager dei processi innovativi nelle start-up culturali e creative", di una summer school (Archimastro 4.0) e di ben tre corsi di formazione (Mastro pastaio, Mastro norcino, operatore della piccola ricettività) e sarà operativo già a partire da settembre 2019. (come indicato nel manifesto del Master).

Il master si rivolge a: giovani laureati e/o giovani professionisti che intendono inserirsi con mansioni direzionali e gestionali in enti e imprese di produzione o servizio, operanti nel settore cultura. Il numero di corsisti ammessi è minimo 10 e fino a un massimo di 40 e dovranno essere inoccupati o disoccupati, in possesso di un diploma di laurea. Non potranno iscriversi al master coloro che risultino essere già iscritti ad altro corso di laurea, master, scuola di specializzazione, dottorato di ricerca o altro corso di impegno annuale per lo stesso anno accademico 2019/2020 ai sensi della Legge 270/04, art. 5, c. 2.

 

Le lezioni si svolgeranno il venerdì (9-13; 14-18) e il sabato (9-13) dal 18 ottobre 2019 all’11 luglio 2020, presso l’Auditorium Vittorio Virgili in piazza Matteotti ad Amandola.

Iscrizione on line su www.unicam.it/reginfo - www.unicam.it/amandolatrainingcentre

Scadenza iscrizioni 30 settembre 2019 
Segreteria organizzativa: dott.ssa Michela Sgriccia tel. 0737 403000 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: numero verde 800 054 000