Nuovo commentario del Codice della Privacy

Nuovo commentario del Codice della Privacy

Il Regolamento 2016/679, meglio conosciuto con l’acronimo inglese GDPR, ha sensibilmente inciso sull’approccio alla tutela dei dati personali nell’Unione europea. Al fine di adeguare l’ordinamento nazionale alle novità introdotte dal GDPR, il legislatore nazionale ha adottato il D.lgs. 10 agosto 2018, n. 101, con il quale si è intervenuti ad aggiornare, in maniera profonda, il D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, recante il c.d. Codice della privacy.

“Il codice della privacy” - Commento al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e al D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101 alla luce del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR)”,  curato da Riccardo Sciaudone ed Eleonora Caravà, edito da Pacini è il primo commentario articolo per articolo del Codice della privacy e delle disposizioni del D.lgs. 101/2018, alla luce del GDPR.

L’opera annovera tra i suoi autori funzionari del Garante per la protezione dei dati personali, della Consob e dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, nonché accademici, avvocati, esperti in-house.

Il taglio pratico, l’analisi della dottrina più rilevante, la considerazione della prassi del Garante per la protezione dei dati personali e della giurisprudenza europea e nazionale più recente, rendono il commentario uno strumento essenziale per un’ampia ed effettiva conoscenza della disciplina a tutela dei dati personali.

 

Leggi la prefazione a cura dell’Avv. Prof. Giuseppe Busia, Segretario generale del Garante per la protezione dei dati personali e Professore di “Diritto e Gestione dei Dati Personali e delle Biotecnologie” presso l’Università Europea di Roma – InnoLawLab.