Atlante dell'Antiriciclaggio

Giuseppe Miceli
Atlante dell'Antiriciclaggio: antiriciclaggio commercialisti
Fisco e Tasse (Maggioli Editore)

"Atlante dell'Antiriciclaggio" è il titolo dell’opera curata e scritta da Giuseppe Miceli, e pubblicata da Fisco e Tasse Gruppo Maggioli editore.

Si tratta di una raccolta divisa in 10 fascicoli settoriali, ciascuno dei quali dedicato alle differenti categorie di “soggetti obbligati” all’adempimento degli obblighi Antiriciclaggio, così come elencati nell’art. 3 del D.Lgs. 231/2007 e ss.mm.

Il termine Atlante – dichiara Miceli – richiama il suo significato tecnico che riporta alla funzione di "membratura architettonica di sostegno" nonché a quello etimologico del gigante della mitologia greca, di cui si diceva che reggesse sulle spalle il mondo.

La funzione che vogliamo attribuire all'opera editoriale è proprio quella di sostegno e supporto al professionista/soggetto obbligato che potrà fare affidamento su una puntuale analisi tecnico-giuridica dello specifico ambito normativo che disciplina l’azione di prevenzione e contrasto ai fenomeni di riciclaggio di proventi di attività illecità e di finanziamento del terrorismo.

Inoltre, la scelta del titolo "Atlante dell'Antiriciclaggio" bene si attaglia alla raccolta di fascicoli che, proprio come le "carte geografiche", consentiranno di circoscrivere il perimetro degli obblighi e degli adempimenti, catalogando in maniera ordinata le best practice in relazione alle differenti aree di competenza (commercialisti, avvocati, agenti immobiliari, gallerie d’arte e case d’asta ecc..).

Già in concomitanza con l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 90/2017 che ha segnato il recepimento nell’ordinamento nazionale della IV direttiva Antiriciclaggio, Giuseppe Miceli aveva pubblicato, per lo stesso editore, il volume dal titolo “Nuovi obblighi Antiriciclaggio. Guida operativa per i professionisti e gli intermediari finanziari” con prefazione scritta dal prof. Gian Maria Fara, presidente di EURISPES.

A ridosso del recepimento della V direttiva Antiriciclaggio (Direttiva 2018/843 del 30 maggio 2018) avvenuta con D.Lgs. 125/2019 e in concomitanza con l’entrata in vigore delle Regole Tecniche emanate dai Consigli dell’Ordine nazionale di Notai, Avvocati e Commercialisti (si è in attesa dell’approvazione da parte del MEF delle regole tecniche redatte dai Consulenti del Lavoro) ecco Giuseppe Miceli propone la sua analisi giuridico-operativa che potrà risultare particolarmente utile a tutti i professionisti che si apprestano a garantire il corretto adempimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela, di conservazione dei dati, documenti e informazioni utili in materia di Antiriciclaggio e di Segnalazione delle Operazioni Sospette.

È stato pubblicato proprio oggi – 27 novembre 2019 - il primo dei 10 fascicoli che reca il titolo “Antiriciclaggio Commercialisti” ed è, per l’appunto, dedicato ai Commercialisti e agli Esperti contabili per i quali, a partire dal 1° gennaio 2020, diventeranno vincolanti le Regole Tecniche, approvate e pubblicate dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Il Fascicolo “Antiriciclaggio Commercialisti” di 87 pagine è caratterizzato da un approccio schematico-operativo che ne agevola la consultazione e l’utilizzo, la prefazione al libro è scritta dal Dott. Renato Burigana il quale, oltre a essere un consulente esperto AML, è  *Commercialista in Roma - Componente della Commissione Antiriciclaggio CNDCEC - Componente della Commissione Antiriciclaggio Ordine degli Avvocati di Roma - Componente del Comitato scientifico dell'Istituto del Governo Societario - Presidente Commercialisti Network Professionale.

INDICE
Prefazione
Introduzione
Premessa
Premessa metodologica
Il quadro normativo Antiriciclaggio - Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione del D.Lgs. 231/2007
Le regole tecniche per i commercialisti e gli esperti contabili
1. La Regola Tecnica n. 1 “Autovalutazione del rischio” (artt. 15-16 d.lgs. 231/2007)
2. La Regola Tecnica n. 2 “Adeguata verifica della clientela” (artt. 17-30 d.lgs. 231/2007)
2.1 Valutazione del rischio
2.1.1 Valutazione del rischio inerente
2.1.2 La valutazione del rischio specifico
2.1.3 Determinazione del rischio effettivo
2.2 Prestazioni professionali
2.3 Adeguata verifica ordinaria
2.4 Adeguata verifica semplificata
2.5 Adeguata verifica rafforzata
2.6 Persone politicamente esposte
2.7 Titolare effettivo
3.La Regola Tecnica n. 3 “Conservazione dei dati e delle informazioni” (artt. 31, 32 e 34 d.lgs. 231/2007)
4. Considerazioni conclusive