L’IoT nel settore automotive: problematiche privacy on board e on road

L’IoT nel settore automotive: problematiche privacy on board e on road 

di

Alessio Cantone

Sommario: 1. Premessa – 2. La sicurezza del veicolo e dei passeggeri – 3. La tenuta della privacy nei servizi di infotainment – 4. La tutela della privacy nei servizi delle insutech – 5. Smart road e privacy: ancora qualche criticità – 6. Conclusioni

Abstract: Prendendo a prestito una delle note definizioni di IoT, il cui nucleo principale è di garantire che le cose siano connesse in qualsiasi momento, ovunque, con qualsiasi cosa e da chiunque utilizzi idealmente qualsiasi rete e qualsiasi servizio, non vi è dubbio che il settore automotive sia pienamente investito da questa ennesima rivoluzione tecnologica, basti pensare che entro il 2020 questo mercato varrà 113 miliardi di euro. L’intento di questo breve articolo è di cercare di fare un po’ di chiarezza sulle problematiche privacy legate al mondo delle cosiddette “connected car”, alcune di esse meritevoli di particolare attenzione altre, potrebbero risultare fortemente ridimensionate.

By borrowing one of the most known definition of IoT, the core of wich is to enable things to be connected anytime, anyplace, with anything and anyone ideally using any path/network and any service, there is no doubt that car industry is fully involved by this umptheenth tecnological revolution, just think by 2020 this market will be worth 113 billions of euro. The aim of this article is to try to do some clarify about privacy issues related to the world of connected car, some of them deserving of special attention, the others could be significantly scaled.

  1. Premessa

Durante la realizzazione di questo contributo ho notato che moltissimi articoli riguardanti l’applicazione al settore automotive delle tecnologie IoT, a mio modesto avviso, creerebbero molta confusione su quelle che sono le problematiche privacy rinvenibili in questo specifico settore.

Un piccolo caos prodotto dalla tendenza di inserire in un unico calderone − quello generico della sicurezza − criticità che dovrebbero essere suddivise ed esaminate singolarmente, per poi capire se sussistono concrete violazioni della nostra privacy, quale sia il loro grado di gravità e come porvi rimedio.

Ecco, dunque, che si procederà ad un’analisi di quelle che ritengo le principali problematiche emerse in tema di “auto connesse”, come quelle riguardanti la sicurezza del veicolo e, dunque, anche dei conducenti e quelle inerenti la sicurezza dei dati personali, nel momento in cui essi si rivelano preziosi per attivare servizi commerciali (particolarmente nell’ambito Insutech) nonché funzionali a garantire il progressivo sviluppo del cd Intelligent Transport System.

Scarica il PDF