Consumatori, sicurezza e identità digitale: l'incontro dell'Unione Nazionale Consumatori

Come può cambiare la relazione digitale grazie ad una più diffusa acquisizione del sistema SPID? E come migliorare l’esperienza del consumatore rispetto a pagamenti e sicurezza, grazie all’identità digitale? L’ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Facciamo il Punto”, promosso dall’Unione Nazionale Consumatori, è stato dedicato proprio al tema dell’identità digitale e, più in generale, della sicurezza online.

Durante l’evento sono stati esplorati i margini di crescita e i rischi del sistema SPID per capire come superare le criticità che spesso mettono a rischio i consumatori, ma anche le opportunità che offre in diversi settori. Tra i rappresentanti delle istituzioni e delle aziende, gli studiosi e gli opinion leaders seduti al tavolo per portare il loro punto di vista, c’era anche il direttore scientifico di Diritto Mercato Tecnologia Alberto Gambino.

Di seguito, l’elenco di tutti gli stakeholders che hanno contribuito alla riflessione:
Massimiliano Dona - Presidente, Unione Nazionale Consumatori
Magda Bianco - Capo del Servizio tutela dei clienti e antiriciclaggio, Banca d’Italia
Sergio Boccadutri - Direttore generale, Fondazione Luigi Einaudi
Giuseppe Busia - Segretario Generale, Autorità Garante per la protezione dei dati personali
Enrico Costantini - Head of Retail Digital Channels Management, UniCredit
Massimiliano Dotti - Director Content, Safety & Support, Subito
Alberto Gambino - Docente Diritto privato e diritto dei consumatori, Università Europea di Roma
Vlad Mihalca – Head Of Digital, Customer Experience Transformation, Poste Italiane
Massimiliano Nicotra - Data Protection Officer, Subito
Maurizio Pimpinella - Presidente, Associazione dei Prestatori dei Servizi di Pagamento
Walter Pinci - Responsabile dei Pagamenti, PostePay
Marco Puccioni - Head of Concierge & Partnerships, buddybank
Guido Scorza - Presidente, Istituto per le politiche dell’innovazione
Federica Zanella - Camera deputati, Forza Italia